Le Aziende/Enti coinvolti nel progetto sono:

  • Beneficiario coordinatore: Università di Pisa- Centro Sistemi Logistici (Italia)
  • Beneficiario associato: West Systems Srl (Italia)
  • Beneficiario associato: Lambda Consult (Olanda)
  • Beneficiario associato: Livorno Port Authority (Italia)
  • Beneficiario associato: Regione Toscana (Italia)
  • Beneficiario associato: Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale- La Sapienza (Italia)

L’obiettivo principale del progetto Life+ SEKRET è di dimostrare, grazie a diverse azioni propedeutiche, che I sedimenti dragati dai porti e che mostrano concentrazioni di metalli pesanti e idrocarburi al di sopra degli standard di legge, possono essere trattati in un luogo appositamente preposto (CDF) con delle tecniche di bonifica elettrocinetica (EKR) per far sì che rientrino nei limiti consentiti. La quantità complessiva dei sedimenti marini che devono essere trattati per la rimozione dei metalli pesanti e idrocarburi è stata stimata nell’ambito del “Il piano preliminare di bonifica per l’area marina del sito contaminato di rilevanza nazionale (SIN) di Livorno” subappaltato dalle Autorità Portuali a ICRAM e finalizzato a Marzo 2006. Questo si è basato su di una dettagliata analisi che ha incluso: - Completare le analisi ambientali con scanner sonar e profilo del sottosuolo; - Prendere 4 set di 195 campioni di carotaggio(a diverse profondità dai 2 ai 4 metri) e 28 campioni box-corer superficiali, per un totale di 808 campioni analizzati individualmente; -Analisi chimiche, fisiche, microbiologiche e eco-tossicologiche dei campioni Fino ad ora l’attività di dragaggio è stata svolta per ragioni commerciali (= mantenere una profondità tale da consentire la navigazione) con standard di sicurezza per evitare i rischi legati all’inquinamento del fondale. Il dragaggio ambientale finalizzato alla bonifica di siti inquinati non è previsto per i prossimi tre anni. Negli ultimi 12 anni una quantità complessiva di circa 1 milione di metri cubi di sedimenti è stata dragata in lotti di grandezza variabile fra i 30,000 e i 120,000 metri cubi l’uno, con una produttività giornaliera di circa 750 metri cubi al giorno durante i lavori, che non sono stati però effettuati in maniera continuativa. Dati simili sono stati stimati per il futuro, includendo il dragaggio per la bonifica che, su queste basi, continuerà per circa 12 anni con lotti di grandezza e produttività simili al passato. Sulla base di un’analisi della distribuzione granulometrica condotta nell’ambito dello stesso studio, la frazione sabbiosa dei sedimenti contrassegnata in rosso, risulta avere un ampio range di variazioni (10-90%). Il dragaggio in condizioni con una frazione sabbiosa superiore al 30% necessiterà di un pretrattamento che comporterà un lavaggio dei sedimenti per separare la frazione argillosa/limosa che trattiene tutta la contaminazione da metalli pesanti e che verrà poi trattata con la tecnologia SEKRET. Questo risulterà in circa 140,000 metri cubi totali di sedimenti da trattare nell’ambito di SEKRET in 10 anni. Una laguna appositamente equipaggiata per la bonifica di 75,000 metri quadri (grandezza provvisoria 300m x 250m) con una profondità di 2m che conterrà 140,000metri cubi di sedimenti. Prendendo in considerazione una configurazione degli elettrodi con anodi e catodi verticali distanziati di 2 metri l’uno dall’altro (questo verrà ottimizzato nel corso del progetto), il volume totale verrà trattato in 12 sezioni impiegando circa 1 anno per il trattamento di ciascuna, così la bonifica durerà esattamente 12 anni come la produttività menzionata. Questa stima include anche il tempo richiesto per far percolare i sali. L’installazione richiederà una capacità di 800kW/ 600 A. Il consumo di energia sarà di circa 150 kW/m3. Se i piani dovessero cambiare sarebbe possibile effettuare una bonifica più rapida ma il consumo di energia sarebbe maggiore. Se invece non ci dovesse essere necessità di accorciare i tempi sarebbe possibile risparmiare energia. Ruolo di West Systems nel progetto: Costruzione e validazione dei componenti dell’impianto dimostrativo.

LINK

lifesekret.com